L'amica ( Guido Renzi )

[Questa canzone è ispirata da una conversazione in un parco che Guido Renzi ascoltò realmente]

Mi son presa il tuo ragazzo ed è meglio che lo sappia
e non fare quella faccia,
tanto lo sapevi bene
che non è mai stato tuo.

Da principio era un capriccio
però quando lo incontravo
e vedevo la sua voglia
io sapevo che volevo
quello che voleva lui.

Se sapessi quante volte mi sentivo già partita
quando mi stringeva forte, lo sentivo come nudo
mi sembrava d'impazzire, ma alla fine resistevo

Fino a che è venuto il giorno che non ce l'ho fatta più
era ipocrita ed assurdo che pensassi ancora a te
non c'entravi proprio niente... o non c'eri entrata mai

Ma cosa stai dicendo
io non ti ho rubato nulla
e che tu lo creda o meno
non lo abbiamo fatto prima
perché eri una mia amica.

A che serve che mi dici che lo hai visto fino a ieri
oramai lo voglio io e sta certa che con lui
io so bene cosa fare perché non ti pensi proprio.

Chiudi questa finestra