Due occhi tristi ( Guido Renzi )

Era l'ultimo del gruppo, non rideva quasi mai
e nessuno lo notava neanche quando lo sperava

Quando un giorno una ragazza, bella come nessun'altra
venne a far parte del gruppo, tutti furono ai suoi piedi.

Nessuno mai pensava che, fra tutti quanti guardasse lui
e quel suo sguardo triste e profondo per un istante sembrò svanire.

Nei giorni appresso chi ricordava, vedeva sempre due occhi tristi
ma da quel giorno nessuno più, aveva visto né lui né lei.

Chiudi questa finestra