La notte ( Salvatore Adamo )

Se il giorno posso non pensarti
la notte maledico te
e quando infine spunta l'alba
c' solo il vuoto intorno a me.

La notte tu mi appari immensa
invano tento di afferrarti
ma ti diverti a tormentarmi
la notte tu mi fai impazzir

...la notte... mi fai impazzir... mi fai impazzir.

E la tua voce fende il buio
dove cercarti non lo so
ti vedo e torna la speranza
ti voglio tanto bene ancora.

Per un istante riappari
mi chiami, mi tendi le mani
ma il mio sangue si fa ghiaccio
quando ridendo ti allontani.

...la notte, mi fai impazzir... mi fai impazzir.

Sei solo tu il mio chiodo fisso
la mia spreranza, il mio delirio
ti voglio qui, ti voglio adesso
ma ti nascondi nella notte.

Il giorno splende in piena luce
e la tua immagine scompare
felice, tu ritrovi l'altro
quell'altro che mi fa impazzir.

...la notte... mi fai impazir... mi fai impazzir...

Chiudi questa finestra